RESOCONTO: Tavolo di confronto sul modello e l’assetto organizzativo dell’Amministrazione civile dell’Interno.

Nazionale -

 

Nella giornata di ieri 25 maggio 2022 si è tenuta, con modalità videoconferenza, la prima riunione di insediamento del tavolo di confronto, alla presenza del Sottosegretario di Stato On. Ivan Scalfarotto, il Capo Dipartimento del Personale e le componenti sindacali tutte del nostro Dicastero, compresi i sindacati della dirigenza contrattualizzata e dei prefettizi. 

Il sottosegretario ed il Capo Dipartimento hanno voluto evidenziare che l’avvio della discussione è nata dall'esigenza di individuare possibili soluzioni da adottare nell’immediato.

Il focus dell’incontro è stato incentrato sui seguenti punti:

  • Reclutamento legato alla carenza organica del personale il cui vulnus nonostante la recente assunzione dei 550 funzionari amministrativi ed i concorsi autorizzati riguardanti personale dell’area II rimane consolidato di alcune migliaia di unità;
  • Benessere del personale tutto, anche in termine di retribuzione in busta paga, visto che ancora il gap rimane inferiore se comparato con le altre amministrazioni;
  • Ammodernamento dei processi informatici al fine di renderli operativi in toto.

La Ns componente sindacale, partecipando attivamente alla richiesta interlocutoria del Sottosegretario e del Capo Dipartimento in ordine agli eventuali interventi risolutivi adottabili nell’immediato, si è sentita in dovere di rappresentare il clima di stress lavorativo strettamente correlato alle problematiche riscontrate dagli uffici del SUI dell'intero territorio nazionale in seguito all'introduzione del nuovo sistema operativo gestionale.

Il processo di reingegnerizzazione che ha portato in uso un applicativo ad oggi per nulla funzionale, ha rafforzato il malessere dei lavoratori tutti e non solo.

Ad oltre un mese di blocco operativo, abbiamo allo stato attuale una gravissima paralisi che si ripercuote sull’utenza tutta, rappresentata da stranieri e datori di lavoro, i quali in assenza dei codici fiscali e delle richieste di permesso di soggiorno non hanno la possibilità di accedere ai servizi primari di registrazione sanitaria, scolastica e lavorativa legata ai decreti flussi.

Pertanto, alla luce del nuovo Contratto Nazionale, del Contratto Integrativo, ancora tutto da costruire, e sulla citata riorganizzazione del Ministero dell’Interno, sembrerebbe che una soluzione pratica, nonché prima reale novità espressa ed individuata durante il tavolo di confronto, possa essere la costituzione di una "Direzione Centrale per l’ Informatica" in seno al Dipartimento del Personale al fine di sviluppare una maggiore efficienza lavorativa e tecnologica.

 

USB PI – Coordinamento Nazionale Ministero Interno

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati