MINISTERI: Riduzione della spesa

Roma -

20.10.2011: Incontro al Ministero.

 

 

Il 20 ottobre si è tenuto un incontro per l’attuazione delle riduzioni di spesa, come previsto dagli ultimi interventi normativi, finalizzati alla stabilizzazione finanziaria. Queste disposizioni urgenti hanno previsto la riduzione di tutte le spese dei Ministeri ed il monitoraggio della spesa pubblica. Per ogni Dicastero è stata prevista una riduzione di spesa per il triennio 2012-2014.

Oggetto dell’incontro è stata l’illustrazione della proposta che il nostro Ministero ha inviato al MEF proprio sulla riduzione di tutte le spese del Ministero dell’Interno (riduzione delle spese per la manutenzione dei fabbricati, per i software ed hardware, per le pulizie, per la cancelleria ecc.). Successivamente se la proposta verrà accettata, la riduzione di spesa sarà quella prevista dal nostro Ministero, se invece dovesse risultare una proposta non congrua alle direttive del MEF, quest’ultimo interverrà direttamente sui tagli.

Come Organizzazione Sindacale, la USB-Interno riscontra una corretta informazione sindacale successiva da parte del Dipartimento per le Politiche del Personale; ma riteniamo un approccio comunque grave perché la riduzione della spesa se pur non intaccherà direttamente la busta paga dei lavoratori, avrà effetti devastanti in tutti gli Uffici.

Ad esempio una emergenza primaria sarà quella sanitaria ovvero le pulizie, infatti se consideriamo che negli ultimi dieci anni c’è stato un taglio del 90 % dei fondi destinati a tale funzione (come in tutti gli altri capitoli di spesa), un ulteriore taglio sul residuo 10% renderà problematica la gestione dell’igiene e salubrità nei posti di lavoro.

Come sigla sindacale abbiamo la caratteristica di essere i rappresentanti della base e questo ci permette di conoscere le condizioni reali di vita lavorativa sui posti di lavoro.

Il rischio è che dalla scarsa igiene si possa sviluppare “verso l’esterno” una emergenza sanitaria.

Infatti negli Uffici Periferici che hanno un’utenza di cittadini non comunitari regolari e non regolari, com’è noto si sviluppano focolai di germi e batteri come tubercolosi, scabbia e tutte quelle altre patologie che sembravano ormai superate dal progresso del mondo occidentale.

Pertanto considerata tale situazione invitiamo tutti i lavoratori a tenerci informati sull’andamento della salubrità nei posti di lavoro.

E’ MOLTO PROBABILE CHE NEI PROSSIMI TRE ANNI LE CONDIZIONI DI VITA SUL POSTO DI LAVORO SIANO PEGGIORATIVE ... per effetto della crisi finanziaria !!!

 

ROMA, 21 ottobre 2011

 

 

Il Coordinamento Nazionale USB-Interno

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati