USB Interno: liquidazione straordinari funzionari e personale di segreteria della Commissione e Sezione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale dello status del rifugiato politico di Bologna.

Roma -

 Al Sig. PREFETTO di BOLOGNA
Dott.ssa Francesca FERRANDINO

E, p.c.

Al Dipartimento per le Liberta' Civili e l'Immigrazione
 Ufficio I - Gabinetto del Capo Dipartimento -
 

Al Dipartimento amministrazione generale,
politiche personale amministrazione civile e risorse
strumentali e finanziarie
Ufficio IV – Relazioni Sindacali

Alla Commissione Territoriale per il riconoscimento
della protezione internazionale di Bologna

 

Ill.mo Prefetto,

in queste settimane il personale di cui all'oggetto, che è impiegato nelle attività legate alla valutazione delle domande dei richiedenti protezione internazionale presenti sul territorio nazionale ed anche di supporto a tali strutture, attende il pagamento del relativo straordinario correlato alla loro attività svolta oltre l’ordinario contrattuale per i mesi di settembre, ottobre e novembre c.a.

Come noto, data l’emergenza sanitaria in atto, l’attività svolta dal predetto personale è quella di porre rimedio alle attività propedeutiche ai quei soggetti entrati nel territorio nazionale e vigilare sui medesimi, pertanto il servizio è incontrovertibilmente un'attività legata oltre che al reale status riconoscimento degli stessi su territorio nazionale anche al contenimento della diffusione Covid-19.

Per tali ragioni il Coordinamento USB PI MINISTERO Interno ha PRESO ATTO della segnalazione pervenuta da parte del personale della Sua Prefettura, per il quale ritiene doveroso oltre modo che corretto, contabilizzare lo straordinario effettuato nel monte ore, per il quale è stato ritualmente autorizzato da parte degli stessi Dirigenti, affinché possa essere liquidato direttamente il mese successivo o quanto meno che vengano gestiste al più presto le rispettive partite stipendiali di riferimento.

Ebbene, lo scrivente Coordinamento USB PI MINISTERO Interno,

CHIEDE

 

al Sig. Prefetto, a tutela della professionalità e della dignità del suddetto personale che svolge un delicato servizio, di intraprendere le opportune iniziative finalizzate ad assicurare ai colleghi un ristoro immediato dei rischi e del disagio in relazione all’effettiva attività svolta ed anche per evitare che l'importo previsto dal capitolo n° 2900 - piano gestione 03 - e stanziato dalla Commissione Nazionale per il Diritto d'Asilo, venga restituito come da normativa.

In attesa di un cortese urgentissimo riscontro scritto l’occasione è gradita per porgere cordiali saluti.

Con USB si può !

Insieme siamo imbattibili.

USB PI - Coordinamento Nazionale Ministero Interno

 

*In allegato la nota inviata*

 

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati