La CIVIT fa un anno

Roma -

Il Coordinamento Nazionale del Ministero dell’Interno ha partecipato all’incontro seminariale del 23 marzo 2011 presso il Teatro Capranica in Roma sul tema “PERFORMANCE, TRASPARENZA, QUALITA’ DEI SERVIZI ad un anno dalla istituzione della CIVIT.

Alla presenza del presidente Antonio Martone si è proceduto ad un bilancio dell’attività della CIVIT. Anche se i toni erano di autocelebrazione una voce si è sentita, che ha rappresentato la realtà delle cose.

Così il Prof. Riccardo Mussari ha evidenziato principalmente che senza risorse economiche riforme della P.A. non possono effettuarsi, correndo il rischio che il solito proclamo “pubblico dipendente = fannullone” rischia di stancare la gente e soprattutto di demotivare gli stessi lavoratori pubblici.

E’ sicuro che la ricetta non esiste ma è anche vero che la riforma della P.A. potrà avvenire solo con il raggiungimento dell’obiettivo principale, quello di migliorare la qualità dei servizi al cittadino.

Ma una riforma potrà avere successo solo se migliorerà il senso di appartenenza all’Amministrazione. Solo in questa maniera si potrà ottenere una performance del dipendente pubblico soddisfacente. Senza l’uso di bastoni e carote !

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati