CONTRATTO INTEGRATIVO MINISTERO INTERNO: “CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NULLA”.

Nazionale -

Sembrerebbe essere questa la filosofia di gattopardiana memoria applicata dalla nostra amministrazione nel corso del confronto tenutosi il 6 ottobre u.s. in merito al nuovo contratto integrativo.

Verrebbe da chiedersi quale mente eccelsa sia stata capace di coniare termini fantasiosi riguardanti alcune famiglie professionali come gli  “Assistenti Operativi”, oppure in merito all’Area degli Operatori, proporre la famiglia degli ausiliari tecnico-amministrativi, infischiandosene delle sacrosante richieste di crescita professionale dei colleghi della Prima Area.

Tutte “novità” a cui USB Interno si è prontamente contrapposta.

Ma ciò non basta: l’amministrazione ha affermato chiaramente che intenderebbe firmare il contratto integrativo regolamentando solo ciò che è indicato nell’art.7 del CCNL, rinviando a chissà quando altre questioni di fondamentale interesse per i lavoratori come le progressioni verticali, i criteri di mobilità, il lavoro da remoto, le Elevate professionalità, ecc.

Anche in merito alle famiglie professionali, come accennato, la bozza presentata dal ministero non ci soddisfa in quanto non in sintonia e anzi in contrasto con quanto previsto dal CCNL, con il grave pericolo di rendere poco praticabile la norma di prima applicazione sancita dall’ art.18 del CCNL stesso.

Cambiare soltanto il nome ai profili, per gettare fumo negli occhi, e non cambiare la sostanza delle cose, non risolve nulla e ha l’amaro sapore della beffa per tutto il personale della Amministrazione Civile.

USB Interno è per l’applicazione del CCNL nella sua completezza, e rifiuta qualsiasi ipotesi di ordinamento professionale raffazzonato che renderebbe difficoltosa qualsiasi ipotesi di progressione tra le aree, pur riconoscendo che vi è stato qualche minimo avanzamento, al momento solo verbale, riguardo l’Area delle Elevate Professionalità.

Ad ogni modo l’amministrazione si è impegnata a presentare una bozza di contratto su cui andrà ripreso il confronto.

Noi di USB siamo fermamente convinti che, soprattutto insieme al Vostro aiuto, come più volte avvenuto in passato,  siamo e saremo in grado di poter dare un costruttivo slancio al miglioramento delle condizioni del personale tutto.

 

USB PI – Coordinamento Nazionale Ministero Interno

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati