ELEZIONI RSU 2015 - PROVINCIA BARI E BAT USB INTERNO PRIMO SINDACATO !!

Bari -

La USB Interno con 87 voti e con l’assegnazione di nr. 7 seggi, si è posizionata come prima Organizzazione Sindacale nella provincia di Bari e BAT.

Un risultato straordinario che vede la USB Interno davanti alla Cgil, Cisl e Uil ormai sempre più “affaticate”, con ognuna delle sigle confederali che perde circa il 30% di consensi rispetto alla precedente elezione. Certamente le lotte e le innumerevoli iniziative di tutela dei diritti dei lavoratori pubblici che questo coordinamento nazionale ha messo in campo, a livello centrale e territoriale, hanno convinto le lavoratrici e i lavoratori a sostenere la lista USB P.I. Interno.

Un esempio su tutti, è quello del Reparto Mobile di Bari. Un caso unico nella competizione RSU Ministero Interno. La lista USB è stata l’unica a concorrere per l’elezione dei 3 rappresentanti sindacali aziendali. Cgil, Cisl e Uil non hanno trovato nessun collega disposto a fare da “correttore” alle logiche disastrose perpetrate dai confederali nell’ultimo ventennio. In quel luogo di lavoro, quindi, nonostante l’ostracismo manifestato per anni dall’amministrazione e soprattutto da parte delle sigle confederali complici, i lavoratori hanno fatto una scelta mirata ai programmi e ai metodi risolutivi delle proprie criticità, che USB rinforza da tempo e in totale opposizione all’autoreferenzialità e ai comportamenti clientelari preferiti dai soliti noti. Un risultato quello di Bari e Bat davvero notevole, che la USB Interno ha dimostrato anche a livello centrale, dove ha presentato le liste per la prima volta, conquistando 2 seggi presso il Viminale: Dipartimento Politiche Personale e al Dipartimento Vigili del Fuoco e Soccorso Pubblico e riuscendo a conquistare il seggio anche alla Questura di Roma.

La lista USB Interno è stata presente anche in tanti nuovi territori, riuscendo a conquistare seggi nella Questura e al Reparto Mobile di Bologna, nella Prefettura di Taranto e in quella di Cosenza. Ha rafforzato ovunque la propria presenza, confermando i due seggi nelle sedi della Questura di Milano, nella Prefettura di Napoli e in quella di Viterbo, e il seggio alla Prefettura di Imperia – mettendo fuori gioco dalla RSU la Cgil – e nelle Questure di Matera e di Crotone. Ma la lista USB è stata presentata anche in diverse altre nuove periferie, come nelle Prefetture di Vicenza, Rimini, Lucca e Reggio Calabria, oltre che per la prima volta nella Questura di Foggia, raggiungendo percentuali di tutto rispetto dove è presente da anni: Torino, Novara, Sondrio, Pistoia, Prato, Catanzaro e Vibo Valentia.



Un altro sindacato è possibile !!

USB Interno la vera alternativa sindacale !!

Coordinamento Nazionale Interno